http://stunrise.it/wp-content/uploads/2015/01/blink_blink182_stunrise_tom_delonge_scioglimento.png

Tom DeLonge & Blink 182: fine della corsa

Bel polverone quello sollevato da Tom DeLonge (ex) dei Blink 182 & friends in questi giorni.

In un botta e risposta a cavallo di ogni social della terra, i vari membri della storica band pop punk anni 90, con agenti al seguito, hanno giocato alla roulette russa per stabilire chi sarebbe rimasto e chi no.

Il 26 gennaio su KROQ appare la notizia che Tom DeLonge ha lasciato la band. Dopo pochissimo Tom stesso smentisce tutto su Instagram:

To all the fans, I never quit the band.

Ma gli altri due membri del gruppo per risposta rilasciano un’intervista in cui fanno riferimendo ad uno scambio di mail avuto con il manager di Tom DeLonge, il quale diceva che questo era fuori dalla band a tempo indeterminato. Cosa già accaduta nel 2005, quando i Blink 182 si sciolsero effettivamente. In aggiunta, secondo Travis e Mark, negli ultimi due anni il chitarrista avrebbe rifiutato più volte di entrare in studio o di andare in tour, causando non pochi problemi.

A questo punto Tom DeLonge replica con sarcasmo

Tom_DeLonge_Blink182_pop_punk_Stunrise_leone_blink-scioglimento

Quasi in concomitanza con questo, pubblica uno stato (prontamente rimosso dopo pochi minuti) riguardo al fatto che qualche anno fa si era considerata l’ipotesi di cacciare Travis dalla band. Per non farsi mancare nessun social network, pubblica su Facebook una controversa lettera in cui dice di amare i Blink, di non volerli lasciare, ma di non avere tempo per suonare con loro.

A questo punto, Mark rilascia un’ultima intervista in cui cerca di spiegare le cose una volta per tutte. La sostituzione di Travis Barker era stata necessaria solo per il tour australiano, in quanto il batterista aveva avuto da poco un incidente aereo e non se la sentiva di raggiungere il continente. L’ipotesi di sostituirlo definitivamente era solo frutto di uno sfogo che fu frainteso. Mark e Travis non hanno più intenzione di subire le conseguenze dei capricci di Tom DeLonge: hanno quindi chiesto a Matt Skiba degli Alkaline Trio di sostituirlo per l’imminente concerto al Musink Festival, ed hanno deciso che l’espulsione del chitarrista e fondatore dei Blink 182 sarà definitiva.

La band continua, Tom è fuori.

Per dirla con le parole di Man Overboard: So sorry (Tom), it’s over.




There are no comments

Add yours

Rispondi

Hide