http://stunrise.it/wp-content/uploads/2014/08/mach.jpg

Mach Shau! – Things happen in winter

Pubblicato da Moquette Records a fine giugno di quest’anno, Things happen in winter è l’ultimo EP della rock’n’roll band brianzola Mach Shau!. Un disco di contrasti, a partire dalla copertina: una spiaggia e un divano, un ombrellone e un cane, che proiettano le lunghe ombre dell’inverno verso un campo dove l’orizzonte non esiste e la terra si confonde con il cielo.

Con il loro rock’n’roll, i Mach Shau! oscillano dai momenti pacati, quasi di dolcezza speranzosa, di Re-turning birds o God knows I’m nothing but a singer ai pezzi più aggressivi e distorti come Your love o la canzone col titolo più figo degli ultimi mesi, Sunset Boulevard vampires, che pure presenta dei gustosi echi gilmouriani. Per sonorità si ritrova qualcosina dei Rooney (ai quali Have a clearer day strizza l’occhio), altro dei The Fratellis, ma in generale il mondo di Things happen in winter è intriso di California sixties e chitarre crunchettone.

Things happen in winter è un disco coerente, originale (pur in modo derivativo, ma cosa non lo è in giro?) e ben realizzato.

Il suono, prevalentemente chitarristico, è ben congegnato per dare atmosfera al disco, con un diffuso utilizzo del bigsby e del sovracitato crunch, che ci riporta indietro col calendario all’agosto ‘67 a San Francisco. Il songwriting è diretto e i brani sono strutturati in modo semplice, in linea con l’impronta rock’n'roll dell’EP.

Si diceva dei contrasti. Sì perché i Mach Shau! citano l’inverno, ma se siete fortunelli e andrete in vacanza nelle prossime settimane vi consiglio di fare così: mettete su l’album e guardatevi intorno, il cielo placidamente terso, il sole, la macchina che va e magari il mare alla vostra destra, il profumo di buono dell’estate e il vento fresco che dolcemente fende la mano che tenete fuori dal finestrino. Poi fateci sapere se questo rock’n’roll non ci sta benissimo, in sottofondo.

Forse c’hanno ragione loro, d’estate è tutto troppo bello per stare in casa a progettare e scrivere dischi. Le cose interessanti, almeno musicalmente, succedono d’inverno.

 

Tracklist:

1. Have a clearer day
2. God knows i’m nothing but a singer
3. Your love
4. Re-turning birds
5. Always on the run
6. In the strange city
7. Sunset Boulevard vampires




C'è 1 Commento

Add yours

Rispondi

Hide