http://stunrise.it/wp-content/uploads/2015/07/subsonica-milano-becks-unacademy-stunrise-successo-darsena-concerto-2015-luglio-1050x701.jpeg

Subsonica a Milano il 5 luglio: storia di un imperituro successo

E’ quasi un dato di fatto: probabilmente anche la più solitaria delle casalinghe di Voghera saprà chi sono i Subsonica o avrà per lo meno sentito risuonare questo nome ormai così familiare nel panorama musicale italiano.

Quello che probabilmente la nostra casalinga di Voghera non sa, però, è che sono passati ormai quasi 20 lunghi anni dal primo disco dei Subsonica, che vide la luce nella primavera del 1997, anticipato dall’arcinoto singolo “Istantanee”.

Ma chi sono i Subsonica oggi? Ad un anno dalla loro ultima fatica, “Una nave in una foresta”, i Subsonica rimangono, senza ombra di dubbio, uno dei punti di riferimento sempreverdi della musica italiana.

Nonostante l’epoca d’oro del rock e dell’elettronica italiana sia ormai sfiorita con l’andare degli anni 90, Samuel e compagni continuano ad essere i Re Mida del panorama, trasformando inevitabilmente qualsiasi opera in un grande successo; 7 album totali, più di 400.000 copie vendute ed una invidiabile sequela di premi ottenuti (MTV Europe Music Award, Premio Amnesty Italia, Italian Music Award, Premio Grinzane Cavour e molti altri) ne sono evidentemente la prova.

Saranno i testi mai banali, sarà la voce avvolgente di Samuel, saranno le melodie coinvolgenti o le atmosfere sempre fresche ma inconfondibili, sta di fatto che in un ventennio di carriera il pubblico non ha mai fatto mancare affetto e riscontri più che positivi al gruppo.

Chi li segue da tempi immemori sicuramente lo sa, uno dei segreti del successo dei Subsonica è il loro “doppio approccio” all’esecuzione dei brani. Ad un approccio più preciso e rigoroso nelle sale degli studi di registrazione contrappongono un’interpretazione più “selvaggia” (come amano definirla loro stessi) sul palco.

Spesso e volentieri questo porta persino ad una sorta di reinterpretazione dei brani, influenzata dall’atmosfera del luogo, dal calore del pubblico e dagli stati d’animo del momento. E il disco live di “Una nave in una foresta” ne è l’esempio perfetto.

Per conoscere davvero i Subsonica è imprescindibile quindi una tappa ad un loro live.

E questo crea per forza di cose un legame più profondo con il pubblico. Perché, siamo sinceri, chi di noi non si è mai commosso sentendo una canzone in particolare o non ha mai saltato fino a spezzarsi le ginocchia sotto ad un palco?

E non sono forse questi alcuni tra i ricordi più belli?

Quindi forza, regalate una copia di “Una nave nella foresta” alla vostra casalinga di Voghera e portatela ad un live dei Subsonica.

Vi ringrazierà.




There are no comments

Add yours

Rispondi

Hide