http://stunrise.it/wp-content/uploads/2015/03/sergio_caputo_stunrise_concerto_milano_bazzicare_lungomare_a_intervista-1050x761.jpg

Stunrise intervista Sergio Caputo

Oggi, 25 marzo 2015, Sergio Caputo è in concerto a Milano. Lo abbiamo intercettato per un’intervista, che è stato così gentile da concederci. Ecco cosa ha risposto alle nostre domande.

 

1. Come sono cambiati i testi da “Un sabato italiano” ad oggi, specie in “Pop Jazz and Love”?

Non sono i testi ad essere cambiati, sono cambiato io, sono cresciuto, ho trent’anni in più. Dunque vedo il mondo da persona più matura.

 

2. Cosa vuoi raccontare di diverso oggi?

Ho sempre raccontato la vita quotidiana e continuo a farlo. Ovviamente la mia vita quotidiana di adesso non è quella di trent’anni fa.

 

3. Già in “Un sabato italiano 30″compariva un brano in inglese (I love the sky in September), ma quale il motivo scatenante che ti ha portato a scrivere un intero album in inglese?

Solo l’ ispirazione, i brani sono scaturiti da me in inglese (che è la mia seconda lingua) e ho pensato che non fosse il caso di forzarli solo per metterli in italiano.

 

4. Come mai la scelta di comporre e registrare il disco tra Roma,Parigi e Londra?

Non è stata una scelta: ero sempre in giro e i brani sono nati in camere d’hotel, aeroporti, stazioni e… a casa.

 

5. Come è nato il singolo “A bazzicare il lungomare” e perchè è  l’unico brano in italiano?

E’ nato una notte mentre in macchina rientravo da un concerto in una città di mare. Durante il concerto avevo scherzato su questa frase, che si è poi tradotta spontaneamente nel brano.

 

6. Esistono dei modelli di riferimento musicale,se si quali?

Ascolto molta musica e sono solito tenermi aggiornato sul sound e sulle nuove tendenze, per cui finisco per mescolare la mia ispirazione tradizionale con nuovi modelli, con sound diversi che ho occasione di recepire.

 

7. Come è cambiato negli anni il tuo pubblico ?

Si è rinnovato generazionalmente; rientrando dagli Stati Uniti ho trovato anche un pubblico di giovani che non erano ancora nati all’ epoca di Un sabato Italiano e che mi avevano conosciuto tramite internet, o attraverso genitori, o fratelli e sorelle maggiori.

 

8. Pochi giorni fa il live a Roma,a cui seguirà il 25 Marzo lo spettacolo a Milano presso” la salumeria della musica”. Quali le caratteristiche di questi concerti?

Saranno in quintetto, formazione che mi è particolarmente cara. Eseguirò sia brani storici del mio repertorio, sia alcuni brani dell’album nuovo. Non mancherà un momento più tranquillo, unplugged, dove eseguirò da solo con la chitarra brani che normalmente non eseguo nei concerti.




There are no comments

Add yours

Rispondi

Hide