http://stunrise.it/wp-content/uploads/2014/08/epmala.jpg

malascena – MalaScena EP

Che Bologna sia, da sempre, un posto speciale per il rock italiano non è una novità. Al giorno d’oggi, però, ciò che stupisce piacevolmente è il fatto che ci siano gruppi come i malascena che, nel bene e nel male, portano avanti il buon nome della città emiliana. Un trio formatosi nel 2009, ma che solo nell’aprile 2013 è riuscito a dare forma alle proprie composizioni, riassumendo, nell’omonimo EP MalaScena, tutta l’esperienza accumulata in questi anni insieme.

Un esordio che non va confuso con il classico lavoro da “band che debutta e inizia a muovere i primi passi”.

La produzione del disco è di livello sin dalla prima traccia, Essere, sicuramente il brano più forte tra i cinque proposti, tanto che ne è stato girato anche un video per arricchire di immagini il racconto della band. Al centro si impone la voce tagliente di Tiziano Cicconetti, che riporta subito a Manuel Agnelli degli Afterhours, aiutata da arrangiamenti che hanno come obiettivo principale quello di veicolare energia e potenza.

Per essere un disco rock italiano la batteria di Felice Roberto Addeo è bella alta nel mix e, a mio parere, la scelta è lodevolissima. Il genere ha bisogno di proposte che tornino a usare la sciabola, visto che di fioretti dal sapore filo inglese ce ne sono già abbastanza. Punto debole della tracklist è l’ultima Malaidea, forse inserita per dare una ballata al disco, ma con un risultato meno convincente rispetto al resto.

Un prodotto ben confezionato, molto piacevole per ascoltatori affezionati al rock italiano, con forse l’unica pecca nella mancata ricerca di soluzioni davvero nuove. I ragazzi conoscono bene il mondo in cui si muovono e sarebbe bello ascoltare, in futuro, un disco dove si osi di più, andando verso qualcosa di veramente sperimentale.

Finché si resta nelle sonorità canoniche i malascena vincono facile e, proprio per questo, vale la pena tentare combinazioni armoniche e melodiche capaci di far sentire il sapore di una band che ha certamente maggiore personalità da esprimere.

 

Tracklist:

1. Essere
2. Illudimi…di lunedì
3. Madida
4. Alice
5. Malaidea




C'è 1 Commento

Add yours

Rispondi

Hide