http://stunrise.it/wp-content/uploads/2014/12/natale-stunrise.jpg

Le 10 migliori canzoni di Natale secondo Stunrise

Più cresco e più sento meno il Natale, ma credo valga per tutti. È un vero peccato, non tanto per la festa in sé, quanto per l’essere un momento speciale, un giorno fuori dal comune in cui, insieme a coloro che ci vogliono bene, ci si dedica un po’ a sé stessi, si stacca dalla normalità.

No dai scherzavo, la morale lasciamola ai ricchi e noi torniamo al faceto.

La cosa che mi piace di più di questo periodo sono le promesse che ognuno di noi si auto-fà: da bambini si giura di essere più buoni con la speranza di ricevere tanti giocattoli, verso i trenta ci si augura di riuscire a perdere almeno metà dei chili messi su in QUEL maledetto pranzo, per entrare nel maglione di lana che, irrimediabilmente, la zia di turno ci ha regalato, più avanti, quando il mondo ci ha disilluso, si spera solo che quei quattro bauscia che ci governano non s’inventino qualche nuova tassa da pagare, che ne so, sulle volte in cui ci si è addormentati nel guardare un film di Antonioni (sarebbe bastardissima sta tassa).

Ma ora che i cine-panettoni non li fanno neanche più (“com’era bella megan ghella” – semicit.), non ci resta che affidarci alla musica per creare una sorta di clima natalizio, fatto di canzoni per lo più facilotte ma che piacciano a tutti. Pezzi che riconosci al primo accordo, perché sentiti miliardi di volte, ma che comunque, ogni santissima volta che passano, ti fanno venir voglia di cantare.

Allora noi di Stunrise, che in quest0 periodo siamo ovviamente più buoni, vi forniamo materiale per scaldare le vostre ugole, pronti per l’esibizione davanti ai parenti nel giorno della festa. Ecco la top 10 delle canzoni pop/rock/punk e chi più ne ha più ne metta di Natale, escludendo i classiconi alla White Christmas che ci hanno un po’ asciugato. Non che quelli elencati siano delle novità, ma va beh, cosa possiamo farci?

E tra la sveglia delle 10 del mattino in hangover causa Vigilia passata fuori con gli amici (“giuro che non lo faccio più”) e l’attesa per la notte di Capodanno, quando si ricadrà senza se e senza ma nel medesimo errore, Stunrise coglie l’occasione per augurarvi delle serene feste da passare in compagnia dei vostri cari, chiudendo così il cerchio di melenso buonismo con cui ho iniziato questo articolo.




There are no comments

Add yours

Rispondi

Hide