http://stunrise.it/wp-content/uploads/2015/02/pippo_franco_che_fico_stunrise_festival_di_sanremo-1050x526.png

Festival di Sanremo: 10 canzoni capolavori del trash

Abbiamo fatto a malapena in tempo a metabolizzare il trash a stelle e strisce dei Grammy Awards che subito il bel paese ci offre un’occasione ancor più ghiotta: Il Festival di Sanremo.
Per viverlo nel pieno del suo significato, abbiamo deciso di fare un po’ di amarcord andando a scavare tra memoria e archivi in cerca dei dieci pezzi più brutti che abbiano avuto l’onore di far parte del Festival della canzone italiana. Pronti? Tappatevi le orecchie per:

1973 – Le Figlie del Vento – “Sugli sugli bane bane”

Non posso qui riportare la metafora zooteologica che mi è partita in automatico dopo aver sentito i primi venti secondi di questo pezzo per la prima volta, ma basti sapere che esprimeva parecchio sconcerto. Ero semplicemente basito da questo pezzo, dalla melodia, dal testo completamente insensato, dal pensiero che qualcuno avesse deciso che partorire questa canzone potesse essere una buona idea. Inspiegabilmente, “Sugli sugli bane bane” non rientrò tra le canzoni finaliste dell’edizione del ’73. Inspiegabilmente.




There are no comments

Add yours

Rispondi

Hide