http://stunrise.it/wp-content/uploads/2015/02/violenza-contro-donne-stunrise-1050x430.jpg

E’ un bastardo ma lo amo: la vita da cani delle donne nella musica

Il grandissimo successo commerciale di 5o sfumature di grigio ha portato all’attenzione la questione sulla parità tra i sessi e sul reale grado di emancipazione della donna rispetto all’uomo. Noi vi abbiamo detto cosa pensiamo del film (clicca qui per leggere perchè vi consigliamo di andare a vederlo) e vi abbiamo raccontato diverse storie sulle donne della musica del passato e del presente (leggi qui). In musica è lecito dire tutto, e sono mille le penne e le voci che, prima della signora James, hanno voluto raccontare quanto una donna possa passarsela male nell’incontro con un uomo e quanto amore e legami morbosi diano a vita situazioni disumanamente surreali. Qui 10 esempi di canzoni in cui la signorina di turno, nella migliore delle ipotesi, vivrebbe meglio se legata ad un palo con un guinzaglio al collo piuttosto che con l’uomo che “ama”.

 

Pearl Jam – Better Man

Pubblicata nell’album del ’94 Vitalogy, “Better Man” fu scritta da Eddie Vedder ai tempi del liceo. La canzone parla del rapporto di sudditanza psicologica di una donna nei confronti del compagno: lei crede di non poter trovare un uomo migliore e che, per quanto venga trattata male, sa che rimarrà sempre legata a lui, continuando però a rifugiarsi nei sogni e nei ricordi, quando il suo uomo le appariva come migliore. Secondo alcune fonti, prima di eseguire la canzone durante un live del ‘94, Eddie Vedder avrebbe dedicato la canzone “al bastardo che sposò mia mamma”.

She loved him, yeah… she don’t want to leave this way
She feeds him, yeah… that’s why she’ll be back again
Can’t find a better man




There are no comments

Add yours

Rispondi

Hide