http://stunrise.it/wp-content/uploads/2014/06/1493513_667358819969310_603820727_o-1050x691.jpg

Neshamà – Demo

Dei Neshamà esiste solo una manciata di demo, ancora nessun disco o EP. Forse ci vorrebbe un elemento chiarificatore, che trasformi quel mystic rock di cui si fanno promotori in qualcosa di più omogeneo, ma per ora dobbiamo accontentarci di sei tracce.

L’intro quasi hawaiiano de L’anima tende a ingannare per qualche secondo, ma alle prime parole, raffinate e con un timbro che personalmente trovo stilosissimo, si inizia a capire che questi quattro ragazzi sono da ascoltare con cura. Voce intellettuale nel suono (sarà per quella “r” alla Guccini) e nelle parole, pronunciate sempre nel modo giusto, il modo in cui tutti dovrebbero rivolgersi al proprio salumiere o al tassista che ci taglia la strada alla mattina. Giro di parole per dire che l’interpretazione vocale è importante e denota carattere, elemento raro come funghi porcini in Senegal.

Gli arrangiamenti sono curati, di gusto, senza fare gli inglesini ma ottenendo un risultato generale piuttosto originale. I suoni di questi pezzi sono semplici, ogni tanto ci starebbe una produzione artistica più pompata, con reverberi alla batteria o super ambienti, sebbene di solito sia il contrario a fare breccia nel mio cuore. Forse perché qui ne vale la pena.

Sui primi secondi di Fai tutto ciò che vuoi viene subito da pensare al capolavoro dei Neshamà. La loro Imagine, Bohemian Rapsody, la loro New York, New York!

Dopo poche battute inizi a intuire cosa significhi mystic rock, perché la traccia spacca; per ragioni certamente soggettive, legate al testo e alle ambientazioni, che me la fanno preferire alle altre. E alla fine di questi nove minuti capisci allora che mystic rock è quell’atteggiamento giusto, a tratti strafottente, quella voglia di non passare per fessi quando ammiriamo l’ultima edizione del Grande Fratello come fosse un documentario. Io sono sul divano con i Neshamà e un vostro concerto non mi dispiacerebbe affatto, forse già influenzato da una foto dell’avatar Soundcloud che mi ispira simpatia, o allucinazioni.

Aspettiamo altri pezzi, e perché non il primo album, con curiosità. Ma ricordate gente: “ho visto perfino i più saggi fermarsi almeno un attimo per pisciare” (cit. Neshamà).

 

Tracklist:

1. L’anima
2. Only special caskets
3. Fai tutto ciò che vuoi
4. Bhrama
5. Unvo mistica
6. Aldilà




There are no comments

Add yours

Rispondi

Hide