http://stunrise.it/wp-content/uploads/2014/12/joe-cocker-stunrise-1050x591.jpg

Addio Joe

Ha smesso di lottare dopo 70 anni di battaglie nel suo ranch in Colorado.  Oggi ci lascia una delle più grandi voci del rock, forse quella più espressiva e intensa.

Era semplicemente unico, sarà impossibile riempire il vuoto che lascierà nei nostri cuori

Così commenta Barrie Marshall, al suo fianco come agente per più di trent’anni. Una lunga carriera travagliata, piena di lotte contro le dipendenze, che per qualche tempo hanno fatto si che Joe sprofondasse nel baratro. Ma Cocker era un lottatore ed ha saputo con grande passione superare le sue difficoltà regalandoci interpretazioni indimenticabili. Era la voce roca e incrostata del rock, e ce lo ricordava sbattendoci in faccia una fisicità fiera e poderosa nelle sue esibizioni. Joe Cocker amava il soul e il blues, in un periodo in cui la sperimentazione musicale veniva spinta da venti di nuove sonorità. Noi di Stunrise vogliamo ricordarlo con la canzone che l’ha consacrato: erano le 17 e 07 di venerdì 15 agosto e un ragazzo ricciolino e leggermente paffutello si presentava audacemente di fronte al pubblico di Woodstock, regalando al mondo intero quella che a mio avviso è una delle migliori reinterpretazioni di sempre.

Grazie Joe.




There are no comments

Add yours

Rispondi

Hide